Un bicchiere d'acqua
urtato distrattamente:
non so assorbire le tue parole.



Filo rosso del destino,
tra me e te
disegna solo ragnatele.



Ho spalancato la porta
non sapendo fosse buio
nella stanza e nei cuori.



Crepitio sotto i piedi,
confondo amori infranti
con foglie secche.



Nei pezzi della memoria
c'è ancora la tua vita
incastrata nella mia.



Lenzuola stropicciate,
l'amore ha sgualcito
letto e cuore.



Delizia d'amore,
i tuoi capelli
sulla mia pelle



Baci irruenti,
sei l'eccezione
a ogni mia regola.



Attimi d'amore,
rinascite primaverili:
guardo con invidia.



Nodi indissolubili,
il gioco delle mie mani
strette alle tue.